Black Myth: Wukong – Il gioco che rende davvero giustizia al viaggio in Occidente

Sviluppato dallo studio cinese Game Science, Black Myth: Wukong ha raccolto molta attenzione sin dalla sua presentazione nel 2020. Dopo anni di incredibili trailer e filmati di gioco, mancano solo un paio di mesi. L’entusiasmo attorno a questo titolo è tale che, dopo aver inviato un’e-mail al team non appena siamo riusciti a prenotare ai Play Days del Summer Game Fest, ci è stato detto che non c’erano più posti disponibili. Per fortuna, lo studio è stato in grado di ospitarci prima che lasciassimo Los Angeles, e ora possiamo dire di aver giocato al suo prossimo gioco di ruolo d’azione. Dopo circa due ore, pensiamo che questo sia facilmente uno dei giochi più entusiasmanti in arrivo su PS5.

Basato sulla storia cinese fondamentale Viaggio verso ovest, giochi nei panni di Sun Wukong, una scimmia leggendaria maestra sia della magia che delle arti marziali. Abbiamo giocato una prima parte del gioco in cui esplori Black Wind Mountain. Funzionando con Unreal Engine 5, il gioco sembra sbalorditivo, con le rovine della foresta popolate da vari demoni di origine animale da combattere.

Esiteremmo a chiamarlo Soulslike: è più adiacente al Souls, con alcuni elementi di quel sottogenere dei giochi d’azione, ma un tocco più indulgente. I nemici, a parte boss e mini-boss, si rigenerano quando muori e puoi riposarti in punti specifici all’interno di ogni posizione. Tuttavia, quando vieni sconfitto non perdi tutti i tuoi XP guadagnati, ma ne perdi semplicemente una piccola percentuale. Puoi anche mettere in pausa quando vuoi e aggiornarti nell’albero delle abilità dal menu. Il design dell’ambiente sembra più lineare qui, con alcuni spazi abbastanza ampi da esplorare ma nessun segno di luoghi che si ripiegano su se stessi. In termini di difficoltà, diremmo che rappresenta ancora una sfida molto dura, ma le abilità di Wukong ti danno un vantaggio significativo.

Colpire i nemici con la tua combo base accumula Volontà, che può poi essere spesa usando un attacco pesante. Se metti a segno il colpo, recupererai un po’ di salute. La schivata è la tua principale fonte di difesa, senza blocchi o parate nella demo. Avevamo accesso a due delle tre posizioni di Wukong. Smash sembra la posizione equilibrata e tuttofare che ti servirà bene con la sua semplice combo e l’attacco pesante di base. L’altra posizione, Pilastro, cambia leggermente la tua combo principale, ma la sua grande differenza è la pesantezza; Wukong salirà in cima al suo bastone e aumenterà di dimensioni nel tempo, togliendoti dal pericolo prima di rilasciarlo con un potente colpo. Entrambi sono piacevoli da usare, e la pesante posizione del Pilastro è particolarmente soddisfacente da atterrare.

Tuttavia, non hai solo attacchi corpo a corpo a tua disposizione. Otteniamo rapidamente l’accesso a un incantesimo chiamato Immobilizza che, come suggerisce il nome, congela temporaneamente il nemico. Ciò ti consente di colpirli per alcuni secondi preziosi prima che vengano liberati, il che è uno strumento estremamente utile da utilizzare nei combattimenti contro i boss. Attacchi magici come questo si ripristinano nel tempo, il che significa che non puoi combattere con il formaggio con infiniti lanci di Immobilizzazione.

A proposito di boss, la demo ne include diversi. Alcuni sono bestie grandi e intimidatorie, mentre altri sono formidabili guerrieri umani. Guangzhi è di quest’ultimo tipo e, dopo averlo sconfitto, ottieni un potente incantesimo di trasformazione, che consente a Wukong di trasformarsi temporaneamente nel guerriero e utilizzare la sua arma e le sue abilità. Sembra che questa funzionalità di trasformazione sarà una parte importante di Black Myth e sembra una parte naturale del già solido combattimento. Il tempo di recupero è più lungo rispetto a incantesimi come Immobilizzazione, ma è un grande viaggio di potere che può sciogliere le barre della salute nemiche se lo usi correttamente.

Il nostro boss preferito che abbiamo combattuto è un demone gigante, molto aggressivo, simile a un lupo, che forse ricorderete dal debutto di Black Myth. Sembra un vero e proprio test di tutti i sistemi del gioco: scheggiare con il bastone, colpire con attacchi pesanti quando è il momento giusto, congelare il boss con la magia e trasformarsi in Guangzhi per una punizione più grande. Tutti i boss che abbiamo provato sembrano impegnativi e pericolosi, anche se comodamente superabili una volta appresi i loro schemi. Come con tutti i giochi d’azione di questo genere, è fantastico quando entri nel ritmo.

Oltre a combattere i boss e i normali mob nemici, visitiamo numerosi santuari in cui puoi riposarti e modificare le abilità che hai equipaggiato e prendere parte a una sequenza di meditazione pacifica che offre una pausa dall’azione. È qui che le splendide immagini sono apparse davvero alla vista, con la telecamera che tagliava su vari scatti pittoreschi dell’ambiente. Il gioco ha funzionato meravigliosamente durante tutto il tempo di gioco, ma dovremmo dire che stavamo giocando su un PC; Si spera che la versione PS5 riesca a tenere il passo, ma su questo fronte il dibattito è ancora aperto.

Abbiamo concluso la nostra demo scontrandoci con un avversario molto duro, riuscendo a sconfiggerlo in un paio di colpi ma senza mai riuscire a vincere. Se avessimo avuto solo altri 10 minuti, sarebbero morti, dannazione. Black Myth: Wukong ha la stessa attrazione di tutti i tuoi giochi di ruolo d’azione preferiti; attraverso ripetuti tentativi, imparerai gradualmente come affrontare ogni boss, e mettere tutto in pratica e infine uscirne vittorioso è più soddisfacente che mai.

Anche se non abbiamo terminato del tutto la demo pratica, ci siamo divertiti moltissimo. Se la versione per PS5 fosse altrettanto efficace e funzionasse altrettanto bene, Black Myth: Wukong potrebbe diventare uno dei giochi preferiti di molti nel 2024.