Il morale di Bungie crolla a causa di licenziamenti e ritardi

I giorni di gioia ed entusiasmo per Bungie sembrano essere finiti. Ora sembra essere un luogo di terrore e dolore.

In un nuovo rapporto dell’IGNsi dice che sia il morale di Bungie “straziante” dopo l’ultima ondata di licenziamenti e ritardi in studio. C’è anche preoccupazione per un’acquisizione completa dello studio da parte di Sony.

Secondo il rapporto, Bungie sta “lottando per raggiungere gli obiettivi necessari per mantenere l’ultima traccia di libertà” da Sony. Recentemente, è stato annunciato che Destiny 2 The Final Shape è stato posticipato da febbraio a giugno, spostandolo fuori dall’anno fiscale in corso. C’è anche lavoro sul prossimo riavvio di Marathon che sta ricevendo ingenti investimenti.

Con il morale basso all’interno dello studio, Rebekah Valentine di IGN riferisce che la direzione all’interno dello studio non sembra cercare di migliorarlo.

Le fonti le hanno detto che quando i dipendenti hanno espresso il loro “frustrazione e tristezza” riguardo ai licenziamenti, ne sono stati accolti molti “Una quantità sorprendente di indifferenza o addirittura totale leggerezza o ostilità da parte del management”. Inoltre, non c’era alcuna sorta di garanzia che non sarebbero arrivati ​​altri licenziamenti, mentre molti hanno affermato di essere scoraggiati dal parlare dei licenziamenti.

Una fonte ha detto che coloro che sono ancora in Bungie si aspettano più licenziamenti se The Final Shape non andrà bene quando verrà rilasciato. Ciò coincide con le discussioni ascoltate sulla possibile esternalizzazione del lavoro da Bungie.

“Molte persone in vari dipartimenti hanno detto (IGN) di aver sentito discussioni all’interno dei loro team sui piani per aumentare l’outsourcing sia prima che dopo i licenziamenti,” si legge nel rapporto.