I recenti licenziamenti dei dipendenti di Xbox sollevano preoccupazioni per la FTC

Alla fine di gennaio, è stato rivelato che Microsoft stava tagliando 1.900 posti di lavoro in vari team Xbox, inclusi Bethesda e Activision Blizzard, e ora la FTC ha espresso le sue preoccupazioni su questa decisione.

La Federal Trade Commission sta ancora cercando di contrastare l’acquisto di Activision Blizzard da parte di Xbox, e il regolatore afferma che questi licenziamenti contraddicono ciò che Microsoft ha affermato in passato nelle sue rappresentanze in tribunale.

Ecco solo un esempio di ciò che la FTC ha avuto da dire su questa mossa in un deposito in tribunale questa settimana:

“Il piano recentemente riportato da Microsoft di eliminare 1.900 posti di lavoro nella sua divisione videogiochi, inclusa la sua unità Activision recentemente acquisita, contraddice le precedenti dichiarazioni presentate a questa Corte.

Nello specifico, Microsoft avrebbe affermato che i licenziamenti facevano parte di un “piano di esecuzione” che ridurrebbe le “aree di sovrapposizione” tra Microsoft e Activision, il che non è coerente con la proposta di Microsoft a questa Corte secondo cui le due società opereranno in modo indipendente dopo la fusione. “

Inoltre, la segnalata eliminazione di migliaia di posti di lavoro mina la capacità della FTC di ordinare un provvedimento effettivo nel caso in cui il procedimento amministrativo pendente dovesse risultare in una determinazione secondo cui l’acquisizione di Activision da parte di Microsoft ha violato la Sezione 7 del Clayton Act”.

Resta ancora da vedere cosa accadrà in questa battaglia tra Microsoft e la FTC, ma ovviamente la Commissione inizialmente non è riuscita a bloccare l’acquisizione di Activision Blizzard alla fine dell’anno scorso.

La FTC sembra comunque ancora impegnata nella causa, quindi la battaglia sembra tutt’altro che finita. In ogni caso, vi terremo aggiornati sulle principali novità in arrivo… speriamo che non siano così frequenti come nel 2023!