Il prossimo aggiornamento di Dragon’s Dogma 2 ridurrà i toni della sua caratteristica più entusiasmante

Capcom ha condiviso un elenco di note sulla patch per un aggiornamento PS5 di Dragon’s Dogma 2 che uscirà ad un certo punto alla fine di questo mese, e la principale tra queste è la notizia che la meccanica della peste dei draghi del gioco sarà ridotta di frequenza e resa molto più facilmente evidente. Le note della patch confermano che l’infezione si diffonderà a un ritmo più lento e gli occhi dei tuoi pedoni brilleranno molto di più, rendendo la malattia molto più facile da affrontare.

Dragonsplague infetta i tuoi pedoni combattendo i draghi nel gioco, con i pedoni che hai già contraendo la malattia durante una battaglia o già avendola quando li recluti. Puoi dire che hanno la peste dei draghi attraverso i loro occhi luminosi e la crescente incapacità di eseguire i tuoi ordini. Se permetti all’infezione di prendere piede, la tua pedina si trasformerà in un drago e potrà distruggere interi villaggi di importanti NPC mentre dormi.

Non sembra che le conseguenze della peste stiano cambiando, ma ora sarà molto più facile individuarle prima che la situazione sfugga troppo di mano. Puoi sbarazzarti dell’infezione congedando il tuo pedone o uccidendolo.

Altrove, le note della patch confermano anche il comportamento del pedone e il dialogo verrà modificato. Avranno meno probabilità di cadere dal dirupo, il loro dialogo si adatterà meglio alle tue circostanze e saranno più propensi ad aiutarti quando sei trattenuto dai nemici, tra le altre cose. Successivamente, verranno applicate alcune correzioni alla minimappa e sarai in grado di ingrandire i volti dei tuoi Arisen e dei pedoni in alcuni menu.