La PS5 di Sony è la generazione di console più redditizia fino ad oggi

C’è un sentimento crescente tra i circoli degli appassionati di giochi, non necessariamente sempre supportato dai fatti, che i giochi su console stiano crollando. Anche se è vero che il mercato si trova ad affrontare problemi legati alla spirale dei costi e al rallentamento della crescita, si tratta di una preoccupazione non sempre radicata nella realtà. Caso in questione: La PS5 appena annunciata da Sony è la generazione più redditizia fino ad oggi.

Si tratta forse di una rivelazione sorprendente considerando le storie allarmistiche circolate di recente, come il fatto che molte persone stiano ancora giocando su PS4. La realtà, tuttavia, è che la PS5 sta vendendo più o meno allo stesso ritmo del suo predecessore – ed è addirittura avanti negli Stati Uniti, come dimostrato dai dati Circana. Nel frattempo, i giochi di servizio sono più grandi che mai, i prezzi dell’hardware sono rimasti insolitamente alti e le entrate degli abbonamenti sono aumentate enormemente.

Nei quattro anni in cui PS5 è stata sul mercato, ha accumulato 10 miliardi di dollari di utile operativo, più dei 9 miliardi di dollari gestiti da PS4 tra il 2013 e il 2019. Per fare un confronto, PS1 ha gestito 3 miliardi di dollari, PS2 solo 2 miliardi di dollari e PS3 alla fine. perso 4 miliardi di dollari. Anche le entrate sono alle stelle per PS5, eguagliando quelle di PS4 in un tempo significativamente inferiore.

Allora perché tutto ciò è negativo, allora? Ebbene, come mostra il grafico sopra, i profitti sono diminuiti drasticamente negli ultimi due anni a causa dell’aumento dei costi conseguente alla pandemia. Questo è l’enorme problema che Sony deve risolvere: PlayStation sta vendendo meglio di quanto abbia mai fatto, ma l’azienda nel suo insieme sta spendendo somme di denaro scandalose per mantenere la sua posizione. Se riesce a razionalizzare le sue uscite, l’azienda sarà più sana di quanto non sia mai stata.