La squadra di due giocatori in Helldivers ottiene una vittoria simbolica liberando Malelevelon Creek come previsto

L’ultima e più implacabile campagna di Helldiver’s 2 continua con lo sviluppo dell'”Operazione Swift Disassembly”. Questa volta, l’obiettivo della missione non è altro che l’eradicazione completa degli automi per sempre. E mentre la guerra è ancora lontana dall’essere finita, gli amanti della libertà possono dormire sonni tranquilli stanotte, confortati dalla gioiosa notizia che Malelevelon Creek è finalmente libero dalla minaccia delle macchine.

Helldivers High Command (sviluppatore di Arrowhead Game Studios) ha annunciato nelle ultime ore che, con effetto immediato, le operazioni di combattimento sul Creek sono terminate, con la Super Terra e i suoi alleati che hanno rivendicato una vittoria totale. Un portavoce del governo ha decretato che il 1° aprile sarà ricordato come un giorno di vittoria e di memoria, ricordando:

“Diverse settimane fa, i nostri cittadini hanno assistito con orrore alla caduta di Malelevelon Creek da parte degli Automi. Milioni di valorosi eroi morirono nel tentativo di difenderla. Per troppo tempo i robot hanno portato avanti la loro occupazione illegale, profanando la memoria dei caduti esaurendo rapidamente i giacimenti di rodio eccezionalmente ricchi del pianeta. La parodia non potrà più continuare”.

Sebbene Malelevelon Creek non fosse inizialmente un obiettivo strategico di Swift Disassembly, durante la notte fu introdotto un Ordine Maggiore per riconquistare il famigerato luogo della prima grave battuta d’arresto della Super Terra. Alimentato dal fervore patriottico e dalla promessa di più medaglie, il mondo fu invaso in sei ore, con le preziose risorse nuovamente al sicuro.