Lo studio principale chiude: futuro incerto per Toys for Bob

Recentemente, Microsoft ha deciso di licenziare quasi 2.000 dipendenti, molti dei quali provenivano dalle filiali del colosso del gaming, inclusa la recentemente acquisita Activision Blizzard. Un’etichetta particolarmente colpita da questi licenziamenti è stata Toys for Bob, uno studio di 35 anni famoso per la creazione della serie Skylanders e più recentemente noto per aver lavorato al franchise di Modern Warfare e Call of Duty: Warzone.

È stato recentemente rivelato dal San Francisco Chronicle che lo studio di Toys for Bob a Novato, in California, il quartier generale dell’azienda, sarà chiuso, secondo un documento statale.

Cosa sta succedendo ad Activision?

Nelle ultime settimane, i team di Activision Blizzard hanno temuto per il futuro dei propri mezzi di sussistenza e molti hanno perso del tutto il lavoro. In una vasta ondata di licenziamenti, i team di Activision Blizzard sono stati tagliati, con un duro colpo inferto soprattutto ai team di eSport dell’azienda.

Toys for Bob è stata colpita da un’ondata di licenziamenti che ha visto licenziare 162 lavoratori della Bay Area, lo ha confermato il San Francisco Chronicle. Non solo, ma è stato riferito che è stata programmata la chiusura dello studio principale dell’azienda. È possibile che Toys for Bob si stia orientando verso un modello di lavoro a distanza come ha fatto recentemente Sledgehammer Games, o che il team si stia ridimensionando in un ufficio più piccolo, che è ciò che c’è in programma per Sledgehammer, come abbiamo rivelato in esclusiva il mese scorso.

Questo è già stato un anno terribile per l’industria dei giochi in termini di problemi finanziari, licenziamenti e chiusura di studi. Non è ancora noto quale sarà il futuro di Toys for Bob, e maggiori informazioni dovrebbero essere rivelate man mano che ci avviciniamo alla data prevista per l’entrata in vigore dei licenziamenti, che in California sarà alla fine di marzo.