Lo sviluppatore di Borderlands lascerà il gruppo Embracer insieme a Sabre

Il produttore di Borderlands Gearbox Entertainment è sul punto di unirsi a Sabre Interactive per essere acquistato dalla nave che affonda che è l’Embracer Group, un nuovo Kotaku segnalare reclami. Si afferma che il CEO Randy Pitchford abbia condiviso la notizia con i dipendenti durante una riunione in municipio all’inizio di questa settimana, con ulteriori informazioni in arrivo a marzo. Il sito “è consapevole che è stata presa la decisione di vendere e che un accordo è nelle ultime fasi di conclusione”.

Kotaku ha contattato la società per un commento sulla storia, al quale Pitchford ha effettivamente risposto: “Sono felice che ciò che potremmo fare sia abbastanza interessante per le persone da voler creare una storia su di noi per i tuoi lettori. Sono onorato e onorato che la nostra azienda sia oggetto di voci, speculazioni e discussioni. Come sempre, saremo entusiasti di condividere ogni volta che avremo progetti da annunciare o notizie da condividere mentre lavoriamo duramente per la nostra missione di intrattenere il mondo”.

Proprio ieri è stato confermato che Sabre Interactive sarà venduta a investitori privati ​​per 500 milioni di dollari. L’azienda è composta da oltre 20 team di sviluppo, che troveranno una nuova casa altrove mentre il Gruppo Embracer continua a sgretolarsi a causa di licenziamenti e chiusure di studi. Se anche Gearbox dovesse lasciare l’azienda, ciò segnerebbe una perdita significativa di proprietà intellettuale e di talento nello sviluppo.