Nintendo sta lavorando attivamente per prevenire fughe di notizie future

L’assemblea generale annuale degli azionisti di Nintendo si è conclusa. Tra domande sui piani futuri dell’azienda, sulle sue partnership e preoccupazioni tecniche più ampie, un partecipante ha chiesto dell’approccio di Nintendo alle informazioni trapelate e delle misure preventive che sta adottando per il futuro.

Secondo la risposta di Nintendo, la società ha lavorato con specialisti per diagnosticare eventuali problemi di sicurezza e ha introdotto un nuovo sistema interno di “gestione della sicurezza delle informazioni” per prevenire fughe di notizie future. A ciò si aggiunge una formazione ripetuta dei dipendenti sulle corrette pratiche di gestione delle informazioni.

La risposta completa (che trovi di seguito) è stata condivisa su Twitter da @NStyles. Tieni presente che alcune parole potrebbero differire finché non riceveremo la traduzione ufficiale da Nintendo.

D: Per quanto riguarda le misure di sicurezza delle informazioni, KADOKAWA è stato recentemente attaccato e non è stato in grado di trasmettere il Nintendo Direct su Niconico Live Broadcasting.
C’era anche la storia di un insider che faceva trapelare informazioni su YouTube.
Vorrei sapere che tipo di investimenti state facendo e quali misure avete in atto per quanto riguarda la sicurezza delle informazioni.

R: Siamo venuti a conoscenza delle questioni specifiche evidenziate attraverso resoconti dei media e altre fonti.
Collaboriamo con aziende specializzate per diagnosticare la sicurezza delle informazioni e adottare varie altre misure.
L’azienda ha introdotto la gestione della sicurezza delle informazioni come parte del proprio sistema di sicurezza interno delle informazioni e sta anche lavorando sulla formazione continua dei dipendenti.

Anche se non sono stati menzionati nomi specifici, immaginiamo che il caso in questione si riferisca al noto leaker ‘Pyoro‘, che recentemente hanno bloccato il loro account Twitter dopo aver affermato che la loro fonte funziona per Nintendo.

In altre parti del Q&A Nintendo, Shigeru Miyamoto ha espresso le sue preoccupazioni sul cambiamento del suo ruolo nell’azienda man mano che invecchia. Shinya Takahashi ha parlato anche della crescita dei periodi di sviluppo del giococonfessando di voler “creare giochi divertenti e coinvolgenti in un breve periodo di tempo” ma “i tempi di sviluppo sono inevitabili a causa del progresso delle console di gioco”