Phil Spencer di Xbox riafferma l’impegno ad espandere la disponibilità dei giochi su più piattaforme

Dopo il promettente showcase di Xbox durante il fine settimana, il capo Phil Spencer è salito sul palco IGNRyan McCaffrey parlerà del business Xbox, delle recenti chiusure degli studi e dell’hardware futuro.

In seguito al rilascio di Grounded e Pentiment su Switch, Spencer ha ribadito il piano di Xbox di rilasciare una parte maggiore del suo catalogo su altre piattaforme. Ora potresti pensare “Ebbene sì, lo sappiamo”ma è interessante che sia così aperto riguardo al piano ora rispetto alla sua relativa astuzia di alcuni mesi fa.

Ecco esattamente cosa aveva da dire:

“SìVedremo più dei nostri giochi su più piattaforme e lo consideriamo semplicemente un vantaggio per i franchise che stiamo costruendo e lo vediamo da parte dei giocatori e ai giocatori piace poter giocare.”

Questa è certamente una prospettiva intrigante per i possessori di Switch in questo momento, ma la nostra attenzione si sta certamente spostando verso il prossimo importante hardware di Nintendo. Abbiamo già visto titoli del calibro di DOOM: Eternal e Wolfenstein II: The New Colossus su Switch, ma puoi immaginare DOOM: I secoli bui si avvia su Switch 2? Che ne dite di Buio perfetto? Alone?

Lo sappiamo Call of Duty arriverà presto sulle piattaforme Nintendo, ma sospettiamo che Microsoft stia trattenendo finché non potrà utilizzare le specifiche più potenti presenti su Switch 2. Sembra, tuttavia, che le porte siano state davvero aperte.

Spencer ha anche parlato della tanto chiacchierata console portatile Xbox durante l’intervista, confermando che, sebbene lo showcase fosse principalmente incentrato sui giochi, l’azienda parlerà più approfonditamente della piattaforma stessa in un secondo momento. Ha concluso affermando “Penso che poter giocare a livello locale sia davvero importante”, forse indicando che un’ipotetica console portatile Xbox non farebbe affidamento sulla tecnologia di streaming.