Rapporto: il rivenditore di GAME interromperà le vendite in negozio di giochi e hardware fisici

Un nuovo rapporto da Gfinity eSports ha suggerito che il rivenditore GAME interromperà presto le vendite in negozio di giochi e hardware fisici.

Secondo fonti vicine a GAME, l’azienda adotterà invece una politica di “solo preordine” per quanto riguarda le scorte in negozio. Ciò significa che se vuoi andare nel tuo negozio GAME locale per acquistare titoli del calibro di The Legend of Zelda: Echoes of Wisdom o Metroid Prime 4: Beyond, dovrai prima assicurarti di averne preordinato una copia oppure acquistati online per la consegna in negozio.

Questa mossa fa seguito alla rimozione delle permute e delle scorte usate dai negozi al dettaglio, insieme alla conferma che il programma GAME Reward terminerà presto. Inoltre, arriva in un momento piuttosto cruciale per Nintendo, con la società che conferma che il successore di Switch sarà rivelato per intero durante l’anno fiscale in corso.

Non è un segreto che i negozi al dettaglio, molti dei quali ora si trovano all’interno delle sedi Sports Direct, si stanno allontanando sempre più dai supporti fisici dei giochi. Se oggi entrassi in un negozio, verresti accolto da scaffali di personaggi Funko Pop, Squishmallow e persino giocattoli prescolari basati sullo show televisivo Bluey.

Un rapporto dell’inizio di quest’anno ha anche confermato che anche la maggior parte del personale di GAME, esclusi i direttori dei negozi, verrebbe spostata con contratti a zero ore, il che di fatto significa che orari di lavoro coerenti e stabili non sono una garanzia. In concomitanza con ciò, sono stati segnalati anche licenziamenti presso il rivenditore.

Abbiamo contattato GAME per un commento sull’ultimo rapporto e aggiorneremo questo articolo con la sua risposta.