Vladimir Putin contempla lo sviluppo di una console di gioco russa

Secondo quanto riferito, il presidente russo Vladimir Putin ha incaricato il suo governo di iniziare a esplorare la creazione di una console di gioco russa nel tentativo evidente di riavviare l’industria dei giochi russa.

Questo secondo l’apparato mediatico statale controllato dalla Russia RT (Grazie, VGC), che descrive dettagliatamente un incontro della scorsa settimana in cui il leader autoritario ha incaricato il governo di “valutare i requisiti per organizzare la produzione di console di gioco sia fisse che portatili in Russia”. Il termine ultimo per l’esecuzione dell’ordine è il 15 giugno 2024.

Un portavoce del Cremlino ha spiegato che la creazione della console di gioco russa mirava a sviluppare l’industria dei giochi nativa del paese. La maggior parte delle principali società di gioco che operano in Russia, tra cui Sony, Microsoft, Nintendo, EA e Activision, sono fuggite in seguito all’invasione dell’Ucraina da parte del paese nel 2022. Il quotidiano russo Kommersant riferisce che Putin probabilmente affiderà lo sviluppo della macchina alla società tecnologica VK, la cui creazione potrebbe richiedere fino a dieci anni.