Xbox potrebbe trarre vantaggio da una nuova strategia esclusiva, suggerisce il creatore di God Of War

Mentre infuria la discussione sulla possibilità che Xbox stia pianificando una nuova strategia per le esclusive first-party in futuro, la prima Dio della guerra il regista David Jaffe ne ha discusso parecchio con i suoi follower sui social media.

Anche Jaffe ha un punto di vista interessante al riguardo, poiché ritiene che una nuova strategia esclusiva, incentrata sull’esclusività temporale e su Xbox Game Pass, potrebbe alla fine essere molto desiderabile per il marchio.

Ecco cosa aveva da dire al riguardo su Twitter all’inizio della settimana:

Alla domanda su come ciò aiuterebbe Xbox a “mantenere e ottenere più supporto da terze parti”, Jaffe ha suggerito che Xbox Game Pass è l’obiettivo principale di Microsoft in questa situazione e che le console potrebbero non esistere nemmeno tra 5-10 anni:

“Perché Xbox sta stabilendo Game Pass come Netflix per i giochi e questo è tutto ciò che conta per loro. A loro non importa di perdere le vendite della console se Game Pass cresce. Perché tra 5-10 anni non ci saranno più console, solo servizi”.

“È difficile sapere quando guadagnerà abbastanza terreno per essere fattibile. La parte difficile è che molti di noi hanno sperimentato lo streaming diretto sulla TV funzionando meravigliosamente nelle nostre case. E una volta che hai questa esperienza, è difficile immaginare il futuro come qualsiasi altra cosa”.

Come accennato in precedenza, Jaffe ha sostanzialmente ammesso che 5-10 anni sono solo una stima ed è impossibile dire quando le console potrebbero scomparire. Secondo noi, saremmo sorpresi se accadesse così presto, e speriamo che anche tra 10 anni Xbox continui a produrre qualche tipo di nuovo hardware per console!

Comunque, cosa ne pensi dei commenti del creatore di God of War qui? Che tu sia d’accordo o meno, pensiamo sicuramente che sia una visione intrigante della situazione!